Tatuaggi tribali per Donna: signficato e immagini

loading...

Donne e tatuaggi da sempre sono stati vittime di diversi tabù. Non sempre le donne “possono” tatuarsi come gli uomini. O quanto meno possono farlo ma con la consapevolezza di essere giudicate in maniera diversa. Considerano che in certi luoghi, come quelli di lavoro, anche gli uomini sono soggetti a pregiudizi le donne non se la passano bene sotto questo punto di vista. Il rimedio sempre c’è. Quello di scegliere comunque tatuaggi elaborati ma in parti del corpo facili da coprire. Ad esempio cosa ne pensate dei tatuaggi tribali sul corpo di una donna? Negli anni 90′ i tatuaggi tribali sono stati una vera e propria moda. Le parti preferite dalle donne erano spalle, gambe e tra le più intriganti sul fondo schiena. C’è da riconoscere che la maggior parte dei tatuaggi tribali nascono da una cultura che ha creato il concetto di tatuaggi, come lo conosciamo oggi. I tatuaggi tribali maori o polinesiani, erano gli unici ad usare i tatuaggi con una valenza positiva e non per “marchiare” il corpo di criminali, schiavi o prostitute.

Questi tatuaggi, infatti, sono nati per rappresentare l’appartenenza a una determinata tribù o lo status sociale di una persona. Si tratta di segnare con riti spirituali, canti e danze, il passaggio dall’età da bambino a quella adulta. Ma anche in questa tribù la donna aveva le “mani legate”. Secondo la credenza maori i tatuaggi, soprattutto in battaglia, servivano per intimorire l’avversario. Quindi più tatuaggi si aveva sul corpo maggiore era l’effetto sperato. Gli appartenenti alla cultura maori, erano quasi obbligati a sottoporsi a queste tipiche tecniche, non assolutamente indolori, e si tatuavano fino al giorno della loro morte. A differenza degli uomini che potevano tatuarsi anche intere parti del corpo, alla donna era concesso di tatuarsi sono il alcune zone, come sul viso, mento e labbra. I maori sono i fautori del tatuaggio facciale, chiamato Moko. Questi ultimi erano gli unici concessi alle donne.

Tatuaggi tribali libellula
Tatuaggi tribali libellula

Oggi le donne non si tatuatone rispettano le credenze della cultura maori. Quando vogliamo tatuaggi un tatuaggio in stile Maori dobbiamo considerare che non stiamo scegliendo tatuaggi delicati, ma con linee ben definite, spesse e soprattutto in total black. La loro principale caratteristica, da un punto di vista prettamente grafico, è l’utilizzo dell’inchiostro nero, con cui vengono delineate sulla pelle linee molto spesse e marcate.Si sceglie questo tipo di tatuaggio per il suo significato spirituale, non sempre per un risultato estetico. Ma non disperato perchè i tatuaggi maori hanno una cultura talmente vasta che non c’è bisogno di tatuarsi per forza linee scure e intense.

Tatuaggi tribali: altri due esempi
Tatuaggi tribali: altri due esempi

Oltre le linee doppie e totalmente nere la cultura maori nasconde tantissimi altri elementi con significati unici. Da disegni di animali, come il lupo, la mantra, la tartaruga, il geco, la lucertola e il delfino. Animali che sicuramente possiamo trovare sotto altri stili, magari anche più colorati, ma se il nostro volere è quello di una scelta alternatina, questi tribali fanno al caso vostro!

Tatuaggi tribali: alcuni esempi. Il lupo, il guerriero (tiki), il manta, la farfalle, i fiori, la rosa, il sole e il delfino
Tatuaggi tribali: alcuni esempi. Il lupo, il guerriero (tiki), il manta, la farfalle, i fiori, la rosa, il sole e il delfino

Inoltre non è impossibile riprodurre sulla propria pelle dei tatuaggi Maori piccoli. Sono due le strade da poter seguire: rimpicciolire in scala un disegno Maori originale o riprodurre in stile Maori qualsiasi tipologia di soggetto. Tartarughine, uccelli e motivi floreali, seguiti a ruota da simbologie dallo specifico valore, sono quelli che vanno senza dubbio per la maggiore per quanto riguarda tatuaggi Maori piccoli e femminili.

Tatuaggi tribali: colibrì.
Tatuaggi tribali: colibrì.

Giustamente negli anni anche i disegni, in base alla creatività, si sono modificati. Alcuni tatuatori hanno fuso due stili completamente diversi: quello maori e quello giapponese (come potete vedere nella foto in basso). Due stili assolutamente e culturalmente diversi e in contrapposizione tra di loro. Se elaborati bene possono garantire un disegno finale unico e inimitabile.

maorip9

Fondere, creare, inventare. Lì dove la mente è sovrana non ci sono tabù. Ci sono solo scelte. I tatuaggi stanno entrando a far parte della nostra quotidianità e, ad oggi, sei quasi guardato male se un tatuaggio non ce l’hai. Per questo donne, non impressionatevi dalle grandi linee nere o dai disegni più elaborati. Scegliete seguendo il cuore e la mente, tatuaggi e cultura renderanno soddisfacente la vostra scelta.

 

loading...
Top