Tatuaggi con scritte celtiche: significato, stili e immagini

loading...

Tra le “scritte” che molta gente decide di tatuarsi, stanno sicuramente andando di moda le “scritte celtiche“; i motivi sono svariati: c’è chi segue semplicemente la tendenza del momento e chi invece vuole proprio rifarsi alle tradizioni e all’estetica di quelle popolazioni. Qualunque sia il motivo, se state pensando di tatuarvi una scritta celtica, o volete semplicemente informarvi sull’argomento, di seguito vi daremo tutte le informazioni più importanti sulle caratteristiche di questo tipo di tattoo e vi sveleremo qualche curiosità sul loro significato e sulle immagini che di solito vi sono associate.

Esempio di tatuaggio celtico
Esempio di tatuaggio celtico

Breve descrizione di un fenomeno: la “riscoperta” del mondo celtico

“Celti” è il termine con cui si identificano un insieme di popolazioni indoeuropee che si diffusero in tutto il nostro continente intorno al IV-III secolo a.C. In seguito conobbero un declino che li portò ad essere prima sottomessi o “assimilati” da altre popolazioni che affermarono il loro dominio sulle terre in cui si erano stanziati (come i romani) e poi a sparire del tutto.

A parte qualche traccia della loro cultura nei popoli che oggi identifichiamo come loro discendenti (ad esempio gli abitanti delle isole britanniche), dunque, non ci sono rimaste molte testimonianze dei costumi celtici; eppure, attualmente stiamo assistendo ad una riscoperta della cultura celtica, soprattutto dei suoi aspetti religiosi. A cosa è dovuta? I motivi sono diversi, ma tra questi si può sicuramente annoverare il fatto che i culti celtici erano principalmente legati alla natura, e ciò ha probabilmente portato alla loro riscoperta in un momento storico come il nostro, in cui, circondati dalla tecnologia e da paesaggi dominati dal cemento sentiamo più che mai il bisogno di riavvicinarci alla natura e ad uno stile di vita più semplice.

I temi più comuni nei caratteri celtici

Trattando delle scritte celtiche credo sia doveroso fare una precisazione: i caratteri e le immagini solitamente attribuite ai celti, non sono “derivati” dall’iconografia originale celtica, ma si ispirano alla loro cultura, dato che le testimonianze concrete in nostro possesso su questo popolo, sono piuttosto scarse.

Esistono comunque diversi caratteri di ispirazione celtica e ai quali si può attingere nella scelta di un tatuaggio, per lo più ispirati ad un tipo di scrittura detta “Gaelica”, diffusa in Irlanda tempo fa ed ora usata solo a scopo decorativo (per cartoline di auguri, insegne di pub ecc.). Ma quando è opportuno fare un tattoo di questo tipo e cosa porta le persone a sceglierli? Appare chiaro che sia meglio scegliere questo tipo di caratteri quando ci si tatua qualcosa in linea con gli aspetti della loro cultura, perché, mai come in questo caso, la scritta è legata al “mondo” a cui i tatuaggi si ispirano. I temi principali della cultura celtica, come spiega anche il sito PassioneTattoo riguardano temi come il ciclo della vita, l’esaltazione della natura, l’onestà, dunque i tattoo dovrebbero riguardare questi concetti.

Immagini da associare ad una scritta celtica

Di seguito trovate una selezione dei maggiori simboli celtici, che quindi solitamente vengono tatuati insieme ad una scritta con i caratteri tipici di questa cultura:

  • Triqueta. È un simbolo molto noto, costituito da tre punte dai lati curvi, che si possono ottenere intrecciando dei cerchi. Molte culture gli hanno dato diversi significati nel corso della storia, ma presso i celti sembra rappresentasse la terra, l’aria e l’acqua cioè le tre naturali principali, mentre, in un discorso più spirituale, pare rappresenti tre “passaggi” dell’esistenza: vita, morte e rinascita (concetto che i celti non associavano alla rinascita in diverse forme di vita, ma in diversi mondi). Alcune fonti sostengono rappresenti anche una divinità femminile. A volte viene rappresentata come una “Spirale Tripla” cioè tre spirali con lo stesso punto di origine.
    Esempio di Triquetra
    Esempio di Triquetra

     

    Esempio di Spirale Tripla
    Esempio di Spirale Tripla

     

  • Croce celtica. È una croce latina o greca sovrapposta ad un cerchio il cui centro coincide con il punto in cui si intersecano i bracci della croce. Pare sia l’unione tra un simbolo sacro cristiano (la croce) con un simbolo sacro celtico, il cerchio, che rappresentava il sole. Questo esempio spiega bene quanto alcuni simboli che associamo ai celti, a volte non siano del tutto “originali”. La sua rappresentazione, inoltre, si presta ad interpretazioni ambigue in quanto è stata adottata da movimenti di estrema destra italiani ed europei.
    Croce Celtica realizzata sovrapponendo ad un cerchio una croce greca
    Croce Celtica realizzata sovrapponendo ad un cerchio una croce greca
    Croce Celtica realizzata sovrapponendo ad un cerchio una croce latina
    Croce Celtica realizzata sovrapponendo ad un cerchio una croce latina

     

  • Tipica della cultura celtica era anche l’adorazione di animali sacri; tradizione ripresa nei tatuaggi moderni con disegni di animali sacri a questo antico popolo, come orsi, lupi o anche animali mitici, come i draghi, disegnati con forme ispirate a quelle tradizionalmente associate ai celti (spirali o intrecci di linee curve).
    Esempio del tatuaggio di un delfino con richiami celtici
    Disegno di un delfino ispirato a motivi celtici

    Idea per il tatuaggio di un drago ispirato a motivi celtici e tribali
    Disegno di un drago ispirato a motivi celtici e tribali

Infine, l’utente di Youtube Idea Tattoo – Flash tattoo ci propone una gallery con questa selezione di tatuaggi in stile celtico-vichingo:

 

loading...
Top