Piercing Helix: i motivi per non farlo da soli

loading...

Molto amato da donne e uomini, il piercing helix è uno dei più realizzati. Situato nella parte superiore dell’orecchio può essere effettuato in differenti punti con una variabilità massima di qualche millimetro. Se stai pensando di farlo da solo, senza recarti in uno studio specializzato, ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di prendere una decisione sbagliata. In primo luogo bisogna considerare che se non si è professionisti è meglio evitare di effettuare qualunque tipo di piercing, anche quello apparentemente più semplice e meno rischioso. In secondo luogo è bene ricordare che, in qualunque caso, c’è il rischio di contrarre infezioni e questo aumenta notevolmente se si sbaglia anche solo di qualche millimetro ad effettuare il foro.

Piercing Helix

Il piercing helix è molto bello, fine, adatto a persone con gusti differenti. Una volta realizzato e dopo aver fatto trascorrere il periodo di guarigione, è possibile inserire molti modelli differenti di orecchini. Se si ama lo stile classico il brillantino è estremamente adeguato, se lo si vuole mettere in mostra è possibile comprare anellette, anelli con pietre.. ce ne sono proprio per tutti i gusti. Oggi, però, vedremo perchè non è un piercing che è possibile realizzare da soli.

Piercing Helix: ecco perchè non farlo da soli

All’apparenza può sembrare un piercing innocuo, un semplice buco all’orecchio da poter realizzare facilmente da soli con un ago disinfettato e un po’ di ghiaccio. In realtà non è così. Il motivo è semplice: l’helix è posto in una zona estremamente ricca di cartilagine e se non si effettua nel punto giusto si può danneggiare, anche irrimediabilmente, il tessuto dell’orecchio. Questo può portare a conseguenze molto gravi. La cartilagine, che permette la naturale curvatura dell’orecchio, è estremamente flessibile ma al contempo è facile da sfibrare. Una volta “rovinata” non torna indietro in alcun modo. Questo è il motivo principale per il quale il piercing helix non può essere realizzato da soli.

Piercing Helix: meglio evitare le gioiellerie

Questo particolare tipo di piercing viene realizzato anche nelle gioiellerie. Tuttavia è estremamente sconsigliato dagli esperti. Il mezzo utilizzato dai gioiellieri non è l’ago ma la pistola. Quest’ultima fora l’orecchio in maniera molto violenta causando un trauma nella cartilagine. Le conseguenze sono uno stress eccessivo per l’orecchio, un dolore sproporzionato rispetto alla realizzazione con l’ago e il possibile insorgere di problemi. La pistola, inoltre non è regolabile e il buco viene effettuato, come si suole dire, a “casaccio”. Altro punto a sfavore di questo tremendo arnese è che non è possibili pulirlo a fondo e sterilizzarlo quindi i rischi di entrare a contatto con germi e prendere infezioni aumentano considerevolmente.

Il modo giusto per fare il piercing Helix: uno studio professionale

Meglio spendere leggermente di più ma fare un piercing “a cuor leggero” sapendo di essere nelle mani di un esperto. Quando ci si reca in uno studio professionale di piercing si ha la certezza che tutto andrà per il meglio. Per effettuare l’Helix il professionista scruterà attentamente l’orecchio per decidere quali sono i punti migliori da bucare. Una volta individuati  ti metterà a conoscenza delle varie possibilità e tu potrai scegliere la zona che preferisci. A questo punto prenderà un ago sterile e monouso ed effettuerà il piercing. Messa in questi termini sembra molto più spaventoso ma l’orecchio, al contrario di quanto succede con la pistola, non subirà alcun tipo di shock. Nell’arco di tre o quattro mesi sarà completamente guarito e, seguendo i consigli dell’esperto, si potrà cambiare l’orecchino scegliendo il modello che piace di più. Se il piercing è effettuato in questa maniera non si corre alcun rischio; l’helix ha un’ottima percentuale di riuscita e difficilmente si incontrano dei problemi nella fase di guarigione.

loading...
Top